TPL_GK_LANG_MOBILE_MENU

Articoli

Perché gli Yudansha indossano l’hakama?

folded-hakama-thmbQuesto articolo è il mio tema scritto come venne presentato per la promozione al grado Shodan di Daito-ryu Aiki-jujutsu presso il Takumakai. Esso affronta i temi dell’origine dell’utilizzo dell’hakama nelle arti marziali e tenta di distinguere i dati di fatto oggettivi dalle credenze, così come il suo utilizzo ed i significati che vi si associano. Ancora più importante, l’articolo prova anche a presentare alcun i spunti di riflessione per gli yudansha che l’indossano ogni giorno e, si spera, richiama loro il senso del perché venga ancora indossato questo ancestrale simbolo culturale.

Perché i Budo non dovrebbero funzionare in un combattimento reale

guillaume-erard-budo-02Per prima cosa mi scuso per il titolo volontariamente provocatorio, ma penso che possa riassumere quello che potremmo imparare da un po' di ricerca sulla parola Budo. La parola Budo è diventata quasi d'uso comune nel linguaggio popolare e si può dire con tranquillità che, insieme ai vari sushi, karaoke e manga, sia una delle parole di maggior successo esportate dalla cultura giapponese. Ma si tratta forse di una tra le più fraintese.Cerchiamo quindi di fare un po' di chiarezza sul significato di questa parola. Cercherò prima di spiegare le origini della parola, per poi discuterne le applicazioni nella pratica odierna.

Allenamento all'Aikikai con Philippe Gouttard

philippe-gouttard-and-guillaume-erardCon questo articolo mi piacerebbe condividere un'esperienza che pochi aikidoka hanno la possibilità di realizzare: praticare con il proprio maestro nella condizione in cui anche lui è un "normale" studente. Immagino che io voglia farlo nel tentativo di intellettualizzare e razionalizzare un'esperienza che per me è stata allo stesso tempo un beneficio e motivo di grande frustrazione, nella speranza di fornire al lettore anche qualche utile informazione.

L'eredità di cartesio: La necessità del pensiero critico nell'Aikido

critical-thinking-aikido-01Come scienziato, ho spesso incontrato insegnanti di Aikido che considerano l'approccio epistemiologico una aberrazione nello studio di un'arte marziale apiccatamente orientale, a volte anche un insulto verso il loro lavoro o la loro persona. In questo articolo vorrei discutere dei benefici che esistono nelo studio di un'arte marziale giapponese tenendo in mente quello che gli Illuministi ci hanno tramandato.

Lo stage estivo di Mèze (sud della Francia) con Philippe Gouttard

philippe-gouttard-meze-02All'inizio di luglio, come ogni anno da dieci anni, un gruppo di fanatici dell'Aikido si riunisce a Mèze, sulla costa meridionale della Francia, per una settimana di allenamento intensivo sotto il sole cocente. Il centro Taurus, nei pressi del lago di Thau, ancora una volta ospita più di un centinaio di aikidoka su tatami di più di 1000 m2.

Biografia di Christian Tissier

christian-tissier-biography-02Christian Tissier Shihan è di gran lunga uno dei più famosi insegnanti di Aikido al mondo. Ciò può essere dovuto ad una carriera iniziata molto presto, al suo notevole curriculum, al suo carisma e al suo innato senso per la comunicazione. Eppure si sa davvero poco dell'uomo e del suo percorso. In questo articolo cercherò di fare un po' di luce sui suoi inizi, sperando di poter aiutare a capire un po' di più l'uomo dietro al "modello" [il titolo onorifico giapponese Shihan (師範)].